8 1/2
giovedì 13 dicembre 2018

Fantasticherie di un passeggiatore solitario (opera prima)

vedi anche

trailer

teaser

clicca sulle immagini per scaricare le foto in alta risoluzione

Fantasticherie di un passeggiatore solitario

titolo originale:

FANTASTICHERIE DI UN PASSEGGIATORE SOLITARIO

regia di:

sceneggiatura:

fotografia:

scenografia:

Nolwenn Caro, Domenico Matera

effetti visivi:

Illusion / Animazione Claymation: Gianluca Maruotti

produttore:

Leonardo Cruciano, Angelo Poggi, Daniele Vendra, Marcello Ercole, Dennis Cabella

produzione:

Smart Brands, Leonardo Cruciano Workshop, con il contributo del MiBAC, Ve.Pa. Entertainment, Illusion

paese:

Italia

anno:

2014

durata:

83'

formato:

HD - colore

uscito in sala:

26/11/2015

genere:

animazione

premi e festival:

  • Bruxelles International Festival of Fantastic Film 2015
  • Rencontres du cinéma italien de Grenoble 2015: Compétition
  • Samain du cinéma fantastique 2014: Grand Prix
  • Boston Science Fiction Film Festival and Marathon 2015: Best World Film Award
  • Fantastic Cinema Festival 2015: in Competition - Audience Award - Best Feature Film, Agency501 Poster Art Special Recognition Award
  • Fright Night 2015: in Competition
  • AnimaFest 2015: in Competition
  • Mammoth Lake Film Festival 2015: in Competition
  • Future Film Festival 2015: Concorso Platinum Grand Prize
  • FantaFestival 2015: Concorso Pipistrello d'Oro - Premio Mario Bava - Migliore Opera Prima italiana
  • London International Festival of Science Fiction and Fantasy Film 2015: in Concorso
  • FilmQuest 2015: in Concorso
  • Fantastic Zagreb 2015: in Concorso
  • ShorTS International Film Festival 2015: Concorso Nuove Impronte
  • NOLA - New Orleans Horror Film Festival 2015: in Concorso
  • Fargo Fantastic Film Festival 2015: In Concorso
  • Morbido Crypt Festival 2015: In Concorso
  • ToHorror Film Fest 2015: In Concorso -  Primo Premio Miglior Film, Premio Speciale Antonio Margheriti per la creatività
  • Puerto Rico Horror Film Festival 2015
  • Fkm Fantastic Film Festival of a Coruna 2015: Miglior Effetti Speciali, Miglior Colonna Sonora
  • Another Hole in the Head San Francisco 2015
  • Enjoy! Rassegna sul cinema d'animazione d'autore 2015
  • Lucca Comics & Games 2015
  • Nevermore Film Festival 2016
  • Cinema Italiano vista da Milano 2016: Concorso Rivelazioni
  • Latronic Horror - Festival Internazionale del Cinema di Genere 2016: Miglior Film
  • GenreBlast Film Festival 2016
  • Chichester International Film Festival 2016
  • Inventa un Film - Festival Internazionale di Lenola 2016: Marchio di qualità "Oro Invisibile", premio per la Miglior Fotografia
  • Il Piccolo Festival della Paura 2016
  • CineFantasy - Festival Internacional de Cinema Fantastico 2016: Audience Choice Award
  • Premio Internazionale Cinearti "La Chioma di Berenice" 2016: Migliori Musiche
  • Santos Film Festival 2016
  • MedFF Mediterranean Film Festival 2017: Miglior Animazione
  • RATS Indipendent Film Festival 2017
  • Cinemafantastique 2017
  • Damnationland international film festival 2017

Tre personaggi di tre epoche diverse vengono uniti da un sogno di libertà e da un piccolo capolavoro di letteratura. Un viaggio misterioso e senza tempo attraverso le aspirazioni, le sofferenze e le “fantasticherie” di un poeta, di un giovane studente e di un bambino sperduto nel bosco.
Jean Jacques Renou (Luca Lionello) è uno scrittore che vive nel 1876 in un piccolo e squallido seminterrato. Povero e vecchio inizia con lo scrivere 'Fantasticherie di un passeggiatore solitario': una sorta di romanzo di formazione ed allo stesso tempo un 'ricettario fantastico'.
Theo (Lorenzo Monaco) è un giovane e contemporaneo laureando in filosofia. Fin da piccolo sembra essere intrappolato tra le vicende opprimenti della propria famiglia e la sua bizzarra passione per i libri incompiuti. Da poco ha iniziato a leggere l’incompiuto di un certo Renou. Totalmente rapito dal romanzo, giunge all’inattesa conclusione di voler realizzare la 'Fantasticheria n°23': l'ultima "ricetta" scritta dal poeta che conduce in un luogo straordinario noto come 'Vacuitas'.
Infine, un bambino di dodici anni smarrito in un bosco senza tempo (interamente realizzato in animazione stop-motion con pupazzi di pongo) è il protagonista di quel libro che Renou sta scrivendo e che Theo sta leggendo con tanto trasporto.
I tre percorsi vissuti da questi personaggi, così distanti tra loro, finiranno per intrecciarsi e confluire in un unico attimo di trascendente identificazione, in cui il sogno di redenzione e libertà dello scrittore fa eco negli altri.