Corto e Fieno – Festival del cinema rurale

13° edizione

Corto e Fieno – Festival del cinema rurale

quando:7 - 9 ottobre 2022
indirizzo:Associazione Culturale Asilo Bianco
Via Zanoni, 17
IT-28010 Ameno (Novara)
email:info@cortoefieno.it
sito web:www.cortoefieno.it/
scadenza:15 maggio 2022
modulo iscrizione:Iscrizione Online

Corto e Fieno cerca sguardi che raccontino e testimonino il rapporto dell’uomo con il mondo rurale, con la terra e con i suoi frutti. Cerca opere che guardino alla ruralità come risorsa, orizzonte e luogo di narrazioni.
I bandi della dodicesima edizione per la sezione “Frutteto” (concorso cortometraggi internazionale) e “Germogli” (concorso internazionale cortometraggi dedicato all’animazione e ai disegni animati) sono APERTI.
Il festival nasce nel 2010 inseguendo un sogno: unire la passione per il cinema e l’amore per la storia delle nostre comunità agricole. In fondo siamo quasi tutti figli o nipoti di agricoltori. Ancora nel 1951, alla fine della grande onda neorealista nel cinema e nella letteratura, quasi la metà della popolazione italiana era impiegata nell’agricoltura. Oggi le terre coltivate in luoghi inadatti alla meccanicizzazione del lavoro sono per lo più abbandonate. La fatica della persona sul suo pezzo di terra ha un valore altissimo che non è riconosciuto dalla società urbana. Si abbandonano le montagne e si aggrediscono le foreste fluviali trasformandole in immensi pascoli pianeggianti.
Il cinema negli anni è stato interpretato dal nostro gruppo come una scelta etica. Divulghiamo il lavoro culturale di chi sceglie strade ardite e solitarie, preservando la memoria della fatica e trasmettendo l’immagine concreta di un pianeta da amare: è qui e adesso che vale la pena di sporcarsi le mani e di lottare senza facili espedienti.
Ogni anno abbiamo la fortuna di incontrare il mondo attraverso tante microstorie che illuminano le sale cinematografiche come il cielo stellato sopra l’aia. Il festival è cresciuto piano, al pari delle piante nel giardino, e da qualche anno sta dando ottimi frutti. Partiti per avventura nella sala di un cinema d’oratorio rimasta ferma al dopoguerra, abbiamo iniziato un viaggio immaginario intorno alla Terra e ancora non abbiamo fatto ritorno. Intanto i luoghi e gli appuntamenti sono aumentati. Oltre ad animare i paesi e le cascine del lago d’Orta, abbiamo ampliato l’offerta proiettando anche nello storico Cinema Sociale di Omegna e durante l’anno si sono rafforzate le collaborazioni con altre aree rurali e urbane italiane, dalla Cascina Cuccagna di Milano alla Comunità della Valcamonica e della Val d’Ossola.
I registi e i volontari che aiutano nella realizzazione dell’evento, amici vicini e lontani, arrivano da noi con il piacere di stare insieme, così come il nostro pubblico, paesano e cittadino, e questo è il vero successo che stiamo lentamente assaporando aspettando domani.