Mancino naturale

titolo originale:

Mancino naturale

montaggio:

scenografia:

costumi:

produzione:

Emma Film, Promenades Films, Rai Cinema, con il contributo del Ministero della Cultura, con il sostegno di Regione Lazio, Regione Veneto, Fondazione Veneto Film Commission

paese:

Italia/Francia

anno:

2020

formato:

colore

status:

In postproduzione (08/11/2020)

Isabella vive un’esistenza modesta e frustrante in un quartiere popolare di Latina. Suo marito è morto da tre anni, lasciandola sola con il figlio Paolo (12 anni), chiamato così dal padre proprio in onore del suo idolo calcistico Paolo Rossi. Anche Paolo, come il grande calciatore, ha un piede sinistro fenomenale, e dalla morte di suo marito Isabella è ossessionata dall'idea di farlo diventare un calciatore professionista. Quando viene a sapere di un torneo che potrebbe dare a Paolo l'opportunità di giocare davanti ai più grandi talent scout italiani, Isabella fa di tutto pur di farcelo entrare. Accecata dal desiderio di dare questa possibilità al figlio, Isabella cade preda dei personaggi senza scrupoli che serpeggiano nel mondo del calcio giovanile. In aggiunta, deve fare i conti con i problemi della vita quotidiana di una madre single, e con un fantasma del suo passato con il quale ancora non ha fatto pace. Paolo fa del suo meglio per non deludere le aspettative della madre, ma la loro relazione viene messa alla prova dalla pressione dal percorso che stanno intraprendendo. Per il bene di suo figlio, infine. Isabella dovrà trovare il coraggio di fare i conti con il passato, e chiedersi se quello che sta facendo è davvero nell'interesse di Paolo o se invece lo sta spingendo verso un sogno che in fondo non è neanche suo.