L'angelo dei muri (opera seconda)

titolo originale:

L'angelo dei muri

titolo internazionale:

The Angel in the Wall

fotografia:

musica:

Vanessa Donelly

paese:

Italia/Francia/Slovenia

anno:

2019

formato:

colore

status:

In postproduzione (11/05/2019)

Una vecchia città, un vecchio palazzo, un vecchio appartamento. Pietro vive là, stancamente, finché la sua quotidianità regolare e solitaria non viene devastata da un'ordinanza di sfratto. L'anziano non vuole andarsene e mette a punto una strategia per continuare a vivere segretamente dentro casa. I suoi occhi, di giorno, spiano gli intrusi (il proprietario, i potenziali nuovi inquilini). Le sue mani, di notte, mettono a segno piccoli sabotaggi. Il timore di venire scoperto diventa un'ossessione e ogni cosa lo fa sentire minacciato: un'ombra, uno scricchiolio. Poi, un giorno, "il nemico" arriva davvero: è una madre disperata che vuole garantire un tetto alla figlia...

NOTE DI REGIA:
Questa storia non è soltanto un contenitore di ricordi personali: è il punto d'arrivo di un percorso iniziato con i miei film precedenti. Un percorso di sottrazione in cui il minimalismo narrativo e la rarefazione dei dialoghi sono portati all'estremo.