Parsifal

clicca sulle immagini per scaricare le foto in alta risoluzione

Parsifal

Parsifal

titolo originale:

Parsifal

sceneggiatura:

fotografia:

scenografia:

costumi:

Daniele Gelsi

produttore:

Stefano Sbarluzzi

produzione:

Dedalus, con il sostegno di Regione Lazio

distribuzione:

paese:

Italia

anno:

2021

durata:

135'

formato:

colore

uscito il:

23/09/2021

Palamède e Cador, due marinai, ingannano il tempo a bordo della loro imbarcazione, il Dedalus, in un imprecisato porto del Nord, un luogo senza tempo nel quale sono ben chiari i segni di un mondo oltre la rovina.
L’arrivo di Parsifal, un giovane svagato e ingenuo di cui nessuno conosce nulla e che sembra non appartenere ad alcun luogo del mondo, costringe i due marinai a scendere a terra, dopo che il ragazzo ha sciolto il nodo che tiene ancorato il mercantile. I due marinai si imbattono in Elsa e Senta, due prostitute conosciute nella taverna-bordello del porto gestita da Kundry, una donna che, grazie al suo straordinario carisma, ammalia e seduce donne ed uomini, tra cui il misterioso Felipe. E’ l’unica ad avvicinare Parsifal del quale lei solo sembra conoscere il passato.”
Parsifal, lasciato il porto, prosegue la sua peregrinazione fino ad arrivare in un luogo solenne e rovinoso dove un uomo, Amfortas, ferito all’inguine, è abitato da visioni apocalittiche e straziato dal dolore del mondo, del quale si sente responsabile, poiché a dominarlo è ancora una volta il lancinante e insopprimibile desiderio. Parsifal, turbato da quella visione, si dirige inconsapevolmente nel tempo e nel luogo dove quella ferita ha avuto origine, la taverna-bordello di Kundry…