Amanda (opera prima)

titolo originale:

Amanda

sceneggiatura:

produzione:

Elsinore Film, con il contributo del Ministero della Cultura, con il sostegno di Film Commission Torino Piemonte

paese:

Italia

anno:

2021

formato:

colore

status:

In sviluppo/preparazione (09/11/2020)

Amanda, 28 anni, vive nel suo mondo fatto di abitudini stravaganti, situazioni immaginarie e pochi rapporti interpersonali. Si è da poco trasferita da Parigi a Torino, la città in cui è nata e dove abita la sua famiglia, proprietaria di diverse farmacie in città.
Nonostante le resistenze di Amanda, che si sente a disagio con gran parte delle persone e ancora di più con le figlie delle amiche borghesi di sua madre, viene convinta a incontrare una vecchia amica d'infanzia che non vede da anni, Rebecca. Rebecca, però, si rivela diversa dalle aspettative di Amanda e dalle bugie che le madri si sono raccontate a vicenda nel tentativo di dipingere delle figlie normali e felici.
Rebecca è isolata quanto Amanda, anzi, molto di più: non esce quasi mai da camera sua. Rebecca è una “hikikomori”, come i tanti giovani che recentemente, in Giappone e nel mondo occidentale, hanno scelto di isolarsi dalla società per sfuggire alle pressioni e alla competizione sociale.
Amanda e Rebecca, nonostante tutto, trovano un loro modo di comunicare e riescono a crearsi uno spazio intimo pieno di immaginazione. Ma la loro amicizia, che sta aiutando entrambe ad uscire dall’isolamento, è invece considerata pericolosa dall’analista che ha in cura Rebecca. Le due ragazze vengono ingiustamente separate e per Amanda, che credeva di poter finalmente condividere il suo mondo con un’amica, è un colpo durissimo. Tuttavia si riprende e trova, a suo modo, un nuovo equilibrio perché la speranza di ricongiungersi un giorno con Rebecca la fa sentire meno sola.