Nina dei lupi

titolo originale:

Nina dei lupi

regia di:

sceneggiatura:

Antonio Pisu, Pierpaolo De Mejo, Annapaola Fabbri, dall'omonimo romanzo di Alessandro Bertante

produttore:

produzione:

Genoma Films, con il contributo del Ministero della Cultura, con il sostegno di Trentino Film Commission

paese:

Italia

anno:

2023

formato:

colore

status:

In postproduzione (12/12/2022)

Un’improvvisa tempesta solare rende inutilizzabile qualsiasi apparecchiatura elettronica in tutto il pianeta. Lo stesso giorno, una neonata viene ritrovata sulla montagna nei pressi di un piccolo paesino sperduto tra le montagne.
Il suo nome è Nina.
Dopo il catastrofico e misterioso evento atmosferico che tutti chiamano “la sciagura”, la civiltà come la conosciamo si sgretola, le risorse scarseggiano ovunque e tra gli esseri umani vige la legge del più forte. Eppure, la razza umana in qualche modo sopravvive. In questa desolazione, il piccolo paese nascosto tra le montagne resta miracolosamente in armonia con la natura, e i suoi pochi abitanti vivono una vita senza tecnologia ma usufruendo dei frutti della terra.
Nina è diversa da tutti gli altri bambini, e sembra avere un forte legame con la natura che non riesce a comprendere.
Vista da molti come una “strega” per via degli strani fenomeni che accadono in sua presenza, la ragazza troverà rifugio nelle parole di un libro di miti e leggende riguardanti la Dea Reitia, “la signora degli animali” che abitava quei luoghi migliaia di anni prima.
Quando una banda di predoni prende possesso del paese decimandone brutalmente la popolazione e rendendo schiavi i superstiti, Nina, ormai adolescente, riuscirà a fuggire nel bosco affrontando un appassionante percorso alla ri­cerca di sé stessa.
Imparerà la sopravvivenza sulla montagna, la convivenza con i lupi e a comprendere i poteri che ha dentro di sé, fino a diventare la giovane eroina che sarà riconosciuta di tutti come la profetica “Nina dei Lupi”.