Davanti a me il sud

titolo originale:

Vor mir der Suden

titolo internazionale:

Ahead of me the south

regia di:

montaggio:

Andrew Bird, Gregor Bartsch

produzione:

Bittersuess Pictures, Albolina Film, con il sostegno di Die Beauftragte der Bundesregierung für Kultur und Medien, Filmförderung Hamburg Schleswig-Holstein, Medienboard Berlin-Brandenburg Deutscher Filmförderfonds, IDM Südtirol – Alto Adige

paese:

Germania/Italia

anno:

2020

durata:

115'

formato:

colore

status:

Pronto (20/08/2020)

premi e festival:

  • DOC LA — Los Angeles Documentary Film Festival 2020: Best International Documentary Award
  • Fünf Seen Filmfestival 2020
  • Kasseler Dokfestes 2020
  • Ischia Global Fest 2021

3700 chilometri di coste, una Fiat Millecento e un vecchio diario di viaggio: sono gli ingredienti del documentario di Pepe Danquart “Davanti a me il Sud”. Ripercorrendo l’itinerario seguito da un grande intellettuale, Pier Paolo Pasolini, Danquart getta uno sguardo profondo sulla realtà sociale dell’Italia di oggi. Un Paese pesantemente segnato dalla globalizzazione e dal fenomeno del turismo di massa, in cui domina più che mai quell’appiattimento verso l’edonismo che già oltre cinquant’anni fa Pasolini stigmatizzava. Il film getta una luce anche sulla situazione dei migranti africani, che al termine di una fuga piena di pericoli raggiungono l’Europa in gran parte sbarcando sulle coste italiane. “Davanti a me il Sud” è un documento poetico dei nostri tempi, un ritratto caleidoscopico dell’Italia di oggi.