El ladrón de perros (opera seconda)

titolo originale:

El ladrón de perros

titolo internazionale:

The Dog Thief

regia di:

sceneggiatura:

Sofía Quiros

fotografia:

Sergio Armstrong

montaggio:

Urzula Barba

scenografia:

Valeria Wilde

costumi:

Analía Penaloza

paese:

Francia/Italia/Bolivia/Messico/Cile

anno:

2024

durata:

90'

formato:

colore

status:

Pronto (04/12/2023)

Il tredicenne Martín, un lustrascarpe orfano di La Paz, in Bolivia, che ha vissuto tutta la sua vita per strada, spera ancora di trovare suo padre. Spinto dalla sua immaginazione, Martín inizia a sospettare che uno dei suoi migliori clienti, il signor Novoa, un sarto solitario, possa esserlo.

NOTE DI REGIA:
Credo fermamente che la semplicità narrativa possa generare grandi storie. Per questo intendo sviluppare un’estetica che rispetti fedelmente la realtà della città di La Paz: restituendo le luci che la caratterizzano (dovute alla sua altitudine: 3600 metri sul livello del mare), la sua particolare architettura e la tipicità del suo clima e dei suoi suoni. Il tutto a favore della costruzione della storia, sempre con l’intento di dare più spessore all’universo nel quale si svolge la nostra storia.” Commenta il regista.