Three the Movie (opera prima)

vedi anche

trailer

clicca sulle immagini per scaricare le foto in alta risoluzione

Three the Movie

Three the Movie

titolo originale:

Three the Movie

cast:

Massimiliano Grazioli, Alberto Torquati, Vivianne Treschow, Werner Di Donato, Chiara Pavoni, Saverio Indrio, Ivan Senin, Edoardo Sguazzin, Alejandro Paitun Flocco, Caterina Zampieri, Luigi Nardini

sceneggiatura:

fotografia:

musica:

Roberto Salvalaio

produttore:

produzione:

paese:

Italia

anno:

2014

durata:

99'

formato:

HD - colore

uscito il:

12/10/2017

premi e festival:

  • Women’s Only Enterteinment Film 2015: Best Trailer
  • Barcelona Planet Film Festival 2015: Official Selection Feature Films Competition, Trailer
  • Los Angeles Cinefest 2015: Official Selection - Best Feature
  • The Online Film Festival 2015: Official Selection
  • The Monthly Film Festival 2015: Official Selection
  • Wendy's Shorts 2015: Official Selection - Best International trailer for a feature Film
  • All Seas Film Festival 2015: Official Selection
  • 12 Months Film Festival 2015: Best Feature Fictions
  • Martinique International Film Festival 2015: Official Selection
  • SPFW Indie Film Festival 2015: Official Selection
  • Interurban Film Festival 2016: Official Selection
  • Direct Short & Documentary Film Festival 2016: Official Selection
  • Direct Monthly Online Film Festival 2016: Official Selection
  • Miami Indipendent Film Festival 2016: Official Selection
  • Madhouse Movies Film Festival 2016: Official Selection
  • Franklin County International Film Festival 2016: Official Selection
  • Down East Flick Fest 2016: Official Selection
  • Near Nazareth Film Festival 2016: Official Selection
  • Euro Fest European International FF: 2016: Official Selection
  • Blackbird Film Fest 2016: Official Selection Experimental Movies
  • London Shows Film Festival 2016: Official Selection
  • Indiepossible International Film Festival And Screenplay: Best Editin
  • International Open Film Festival 2016: Trailer - Award of Recognition
  • Colortape International Film Festival 2016: Best Performing Group and Cast, Honorary Mention Award, Online Viewers Choice Award
  • International Film Festival of Spirituality, Religion And Visionary 2016: International awards of excellence: Best Film, Best Director, Best Producer; Outstanding awards of excellence: Best Music, Best Newcomer, Best Sound
  • Utah Music Award 2016: Official Nominee
  • Indiewise Free Virtual Festival 2016: Official Selection
  • Amsterdam Lift-Off Online 2016: Official Selection
  • New York Film Week 2016: Experimental Film Official Selection
  • Blow Up Chicago International Arthouse Film Festival 2016: Official Selection
  • Hamilton Film Festival 2016: Nominee
  • IPAMA - International Performing Arts & Movie Arts 2016: International Diamonds Awards for Director and Music, International Platinum Award for Story, International Gold Award for Scriptwriter and Editor
  • Canada Independent Film Festival 2017: Feature – Best Feature Film
  • Vancouver Dance Film Festival 2017: Best Inspirational Film
  • Eurovision Palermo Film Festival 2017: Best Woman Filmaker
  • Move Me Prouction Belgium International Film Festival 2017: Best Actor Feature Film
  • TMFF 2017: 3rd Place Best Feature
  • 12Months Film Festival 2017: Best Feature Fiction
  • Hong Kong National Film Festival 2017: Nominated
  • CayFilm Festival 2017: Nominated
  • London Classic Film Festival 2017: Selezione Ufficiale
  • Mediterrian Film Festival 2017: Selezione Ufficiale
  • Shawna Shea Memorial Film Festival 2017: Selezione Ufficiale - Best International Film
  • Toronto international independent Film Festival: Selezione Ufficiale
  • AAB International Film Festival 2018: Official Selection
  • STIFF San Mauro Torinese Film Festival 2018: Semi-Finalist
  • NYCIFIF New York iInternational Film in Fest 2018: Best Experimental Feature Film
  • Accolade Global Film Competition 2021:Premio di Eccellenza Lungometraggio, Premio di Eccellenza Montaggio
  • Cult Critic Movie Awards 2021: Nomination per il Premio Jean Luc Godard, Miglior Colonna Sonora, Miglior Sound Design, Risultato Eccezionale nella categoria Debut Filmaker
  • Virgin Spring Cinefest 2021:Gold Award Debut Film
  • Golden Galaxy Award 2021: Nomination

Il numero tre è tutto in questo film. Tre, e suoi multipli. Numeri arcaici, spirituali, trascendenti.
Tre, sei, nove. Vettori sapienziali che ci conducono al cuore teologico dei monoteismi. Tre, la Trinità cristiana. Sei, le punte della Stella di David, la Stella degli Ebrei. Nove, il volto di Dio per la tradizione Sufi, secondo la cultura islamica.
Tre storie s’intrecciano in una terra, il Friuli, che si estende lungo un triplice confine. Le storie di Irene, una ragazza carnica, cristiana; di Pavel, ucraino ed ebreo; di Mehdi, iraniano e musulmano.
Mehdi è un venditore di rose. Cammina tra i tavoli, si rivolge ai clienti. Nessuno compra. Mehdi non è solerte: osserva, si guarda intorno, poi esce. In un altro locale si lascia coinvolgere da alcuni avventori che gli offrono da bere. Non rifiuta...
Pavel fa il garzone in una macelleria. Introverso e poco comunicativo, ha immaginazione e perspicacia intuitiva.
Un giorno incontra Irene. La ragazza è sensibile alla solitudine del ragazzo e tra i due nasce più di una amicizia…
Attorno a loro si tratteggia una vicenda "rosa" che sembra trainare l'intera trama del film...
“Sopra” di loro, incarnazione di realtà metafisiche che presiedono all’esistenza dell’uomo, tre antagonisti alzano a sei il numero complessivo. Sono un vecchio cieco, capace, di vedere al di là del phen.menon: incarnazione del Purgatorio, della sofferenza dell’attesa di un cambiamento di stadio. Monsignor Angelo, il Paradiso, padre spirituale di Irene, che la consiglia, la rimbrotta, la protegge… Una donna misteriosa, conturbante, sensuale, venefica: il Male, l’Inferno.
Un’altra triade di figure fa lievitare a il nove dei personaggi: il novizio Edo, pupillo di Mons. Angelo; Omar, amico di Mehdi; un Angelo suonatore ai lati delle strade e delle piazze. Poi, dieci, una bambina...
Udine è protagonista.
Una città che svela le proprie contraddizioni: chiusa nel guscio, difende ma intrappola, fa incontrare ma allontana, si apre all'altro ma si serra nella solitudine, una solitudine vissuta come àncora di salvezza, ma che in realtà affonda e affoga.
Una città inedita, osservata dall'immigrato, da un quartiere, quello di via Roma, che si chiude quasi in un ghetto.
Tre vite si intrecciano. Individualità diverse.
La geometria degli incontri: punti, diagonali e lati misurano le individualità, i rapporti, le relazioni. Ad una ad una scorrono veloci le azioni, le reazioni, le relazioni.
Tra sincronicità e asincronicità, la quotidianità di tre ragazzi, colti in attimi apparentemente casuali e mescolata a quella degli altri personaggi...
Tre storie come tante.
L'interazione di vicende diverse, le azioni e il naturale fluire degli eventi, tra condizionamento, pre-determinazione, casualità, ripetitività e indifferenza.
La storia si apre a dimensioni altre, reali, surreali...
Un film sull’integrazione, culturale, razziale e religiosa in una regione di confine, da sempre teatro di guerre e di invasioni di popoli.
La convivenza. L'accoglienza?
E' indubbio... la convivenza con lo straniero produce cambiamenti al costume, alla cultura, alla quotidianità, all'amore...