Efp Guide IT
mercoledì 24 luglio 2019

Il Mio nome è Thomas

vedi anche

trailer

clicca sulle immagini per scaricare le foto in alta risoluzione

Il Mio nome è Thomas

Il Mio nome è Thomas

titolo originale:

IL MIO NOME È THOMAS

regia di:

sceneggiatura:

Terence Hill, Luisa Tonon

montaggio:

scenografia:

produttore:

Jess Hill

produzione:

Paloma 4, con il sostegno di Regione Lazio

paese:

Italia

anno:

2017

durata:

90'

formato:

colore

uscito in sala:

19/04/2018

Il mio nome è Thomas è una storia on the road, tra la Spagna e l'Italia in cui Thomas, in sella alla sua motocicletta affronta un viaggio solitario verso il deserto. Durante i preparativi però incontra la giovane Lucia che sconvolgerà tutti i suoi piani.
Thomas a causa di Lucia si ritrova in una situazione rocambolesca e per proteggere la ragazza, deve affrontare e mettere al loro posto due delinquenti. Quando finalmente riesce a raggiungere il traghetto diretto a Barcellona, Lucia, con una scusa, si imbarca insieme a lui. Dopo qualche giorno, finalmente di nuovo solo, viaggia con la sua Harley Davidson verso il deserto. Qui trova un posto ideale: un altopiano circondato da montagne che si affaccia su un grande canyon dove decide di sostare. Si stabilisce in un piccolo paese abbandonato in stile far west per vivere a contatto con la natura. Presto però Lucia decide di raggiungerlo e stravolgere ancora una volta la sua quiete.
È proprio nel deserto di Almeria che i due iniziano davvero a conoscersi, stringono un’amicizia sincera e, malgrado le molte differenze, saranno preziosi l’uno per l’altra. Atmosfere western, polvere, deserto fanno da sfondo a un emozionante viaggio on the road che celebra la vita e l’amicizia e dove non potevano mancare omaggi alle epiche risse (…e alle famose “padellate”) dei film del passato.
Terence Hill torna sul grande schermo con una nuova imperdibile avventura.

NOTE DI REGIA:
Ho pensato a questo film per 10 anni. Volevo unire una parte della storia scritta da Carlo Carretto con quella di una giovane donna inserendo elementi di avventura, divertimento e dramma.
Il film vuole essere contemporaneo ma allo stesso tempo evocare una sensazione epica.
In una prima stesura della sceneggiatura Thomas, il personaggio che interpreto, parte dall'Italia con la sua Harley Davidson per dirigersi nel deserto in Africa. In uno degli incontri con il nostro scenografo, Francesco Bronzi, (David di Donatello e Nastro d'Argento), abbiamo deciso per il deserto dell'Almeria, in Spagna, più familiare per gli spettatori in quanto molti film Western sono stati girati lì.
Tre anni fa ho cominciato a lavorare sulle musiche. Per la colonna sonora stavo cercando qualcosa di divertente ed evocativo ma che potesse trasformarsi al momento giusto in qualcosa di epico. Pino Donaggio come sempre non ha deluso le aspettative. Prima dell'inizio delle riprese, ho avuto la mia colonna sonora e siamo stati pronti a partire.