The Cambodian Room

vedi anche

sito ufficiale

clicca sulle immagini per scaricare le foto in alta risoluzione

The Cambodian Room

The Cambodian Room

titolo originale:

THE CAMBODIAN ROOM

musica:

Nicola Tescari, Christopher Tsoupas

produttore:

Viviana Queirolo, Olga Prud'homme Farges

produzione:

Downtown Pictures, Company Kolam Productions, con il sostegno di CNC

paese:

Italia/Francia

anno:

2009

durata:

72

formato:

HD/Digi Beta Pal - colore

aspect ratio:

16:9

sonoro:

Stereo

status:

Pronto (18/08/2009)

premi e festival:

Antoine D’Agata, fotografo dell’Agenzia Magnum, è a Phom Penh (Cambogia). Droghe, sesso e derive notturne sono elementi imprescindibili del suo lavoro autobiografico, ma in Cambogia il suo percorso artistico sembra essere giunto al punto più estremo. Dopo essersi dedicato a fotografare paesaggi desolati e realtà marginali in tutto il mondo, Antoine D’Agata focalizza la sua ricerca sul corpo e la carne, nello spazio ristretto di una camera. In Cambogia passa alcune settimane dentro la camera di Lee, prostituta e pusher di ice, una droga del Sud Est Asiatico simile al Crack. D’Agata vive una sorta di « love story » paradossale e disperata con Lee, fumando ice nel tentativo di fotografare la sua relazione intima con la donna. The Cambodian Room: Situations with Antoine D’Agata svela la parte nascosta della vita-arte di Antoine D’Agata; la sua scelta di vivere il sesso e la droga come cura e come perdizione. Un percorso apocalittico e sublime, simile a quello di altri artisti eretici della cultura contemporanea come Kerouac, Artaud, Bacon e Pasolini