Suite 3D

clicca sulle immagini per scaricare le foto in alta risoluzione

Suite 3D

titolo originale:

SUITE 3D

cast:

Eleonora Amadori, Paolo Bisi, Li Weilong, Elena Biserna

sceneggiatura:

David Zamagni, Nadia Ranocchi

fotografia:

Monaldo Moretti

montaggio:

David Zamagni, Nadia Ranocchi

scenografia:

David Zamagni, Nadia Ranocchi

paese:

Italia

anno:

2011

durata:

5'

formato:

HD - colore

status:

Pronto (23/08/2011)

premi e festival:

Il progetto SPELL nasce come componimento misto, a ricalcare la natura sfaccettata dello stesso lemma da cui muove. “Spell” infatti corrisponde ad incantesimo, formula magica, malia, ma è anche un lasso temporale, un momento, ciò che in meteorologia viene indicata come ondata; ed è il compitare una dietro l’altra le lettere che compongono una parola. Denominatore comune a tutti i progetti Spell è la dualità, il doppio, inteso come compartecipazione ad un’economia unitaria; la combinazione di elementi Spell tende a dar luogo ad accadimenti criptici e solenni dalla manifestazione incerta o quanto meno sospetta. Del progetto fanno parte 2 film brevi, 2 installazioni audiovisive ed un concerto/performance.
Tra gli esperimenti sulla telepatia, negli anni ’70 un parapsicologo americano, Charles Honorton, introdusse il metodo cosiddetto di Ganzfeld (campo uniforme) in cui uno dei due soggetti in esame, veniva deprivato sensorialmente con due mezze palline da pingpong applicate sugli occhi e in cuffia un indistinto rumore di fondo. Questa condizione avrebbe facilitato nell’uno la ricezione di informazioni e immagini provenienti dal soggetto posto nella stanza accanto.
Suite è un gioco di stanze comunicanti.