Ercolano. Gli scheletri del mistero

clicca sulle immagini per scaricare le foto in alta risoluzione

Ercolano. Gli scheletri del mistero

Ercolano. Gli scheletri del mistero

titolo originale:

ERCOLANO. GLI SCHELETRI DEL MISTERO

titolo internazionale:

HERCOLANEUM. AN UNLUCKY ESCAPE

cast:

Michele Virgilio, Antonio Reina, Elvira Giannini, Francesco D'Ignazio, Fausto Sciarappa, Pietro Naglieri, Egidio Gulizia, Roberto D'Amico

montaggio:

produzione:

Doclab, France 3 Cinéma, La Compagnie des Taxi-Brousse, in collaborazione con Discovery Channel, Rai Tre, Mediatrade

paese:

Italia

anno:

2002

durata:

50'

formato:

colore

status:

Pronto (02/04/2002)

premi e festival:

  • Festival du Film Archéologique (Amiens) 2003: 2e Prix du festival
  • Festival International du Film Archéologique (Bruxelles) 2003: Prix de l’image
  • Festival International du Film d’Archéologie (Nyon) 2003: Prix spécial du jury et du public
  • Festival International du Film Maritime (Toulon) 2003: Mention spéciale du jury
  • Rencontres Internationales de l’Audiovisuel Scientifique (Paris) 2003: Prix spécial du jury
  • Rassegna Internazionale del Cinema Archeologico 2003: Premio "Città di Rovereto" Archeologia Viva
  • Rencontres internationales de l'audiovisuel scientifique, Image et science d'Orsay 2003 : prix spécial du jury - télévision jeunesse
  • Icronos (Bordeaux) 2004: Grand Prix du Festival
  • Cinarchea Intenational Archaeology Film Festival 2004
  • International Earth science film festival 2004
  • Festival International du Film d’Archéologie Bordeaux 2004: Grand Prix
  • Festival du film Peplum Arles 2008
  • Festival Internazionale del Cinema Archeologico di San Vero Milis 2012: in concorso
  • Segreti d'Autore 2012: Uomini e Vulcani
  • Rassegna Internazionale del Cinema Archeologico di Taranto 2011: in Concorso
  • Festival Internazionale del cinema Archeologico di Noli 2011: Sezione Panorama
  • Archeologia al Cinema 2010: Panorama
  • Rassegna di Cinema Archeologico 2009: Panorama
  • Rassegna di Cinema Archeologico di Stabia 2009: in concorso - Premio "Stabiae" del Pubblico
  • Capitello d'Oro 2006: in concorso - Menzione Speciale
  • Vedere la Scienza Festival 2006: in concorso
  • Rassegna Internazionale del Cinema Archeologico a Sanzeno 2005: Panorama
  • Rassegna Internazionale del Cinema Archeologico 2003: in Concorso

Il 24 agosto del 79 a.C. il Vesuvio improvvisamente si risveglia dopo un sonno durato centinaia di anni per dare vita ad una delle più famose eruzioni della storia. Sebbene gli abitanti di Ercolano fossero in allerta per l'intensificarsi dei lievi ma costanti tremori di quei giorni, memori del violentissimo terremoto di sedici anni prima, non potevano certo sapere cosa avrebbe riservato loro il Vesuvio quel giorno. Il nostro film trae origine da uno straordinario progetto di ricerca che ha coinvolto esperti di fama, come l'archeologo Mario Pagano, il vulcanologo Giuseppe Mastrolorenzo e l'antropologo Pierpaolo Petrone e che recentemente ha trovato pubblicazione su Nature. Mira a gettare nuova luce sui misteri che ancora circondano quella terribile eruzione. Vuole ricostruire nel dettaglio l'esatto susseguirsi degli eventi di quelle ultime fatali 24 ore di Ercolano. Inizialmente, quando all'inizio degli anni '80 furono rinvenuti 300 scheletri sotto le arcate presso la spiaggia, si ipotizza che fossero morti soffocati dalla massa di lava e fango che correva verso il mare a 30Km al secondo, oggi invece possiamo affermare senza ombra di dubbio che furono uccisi da una nube ardente di gas che ne prosciuga istantaneamente le membra senza scomporne le posizioni. La specifica dinamica di impatto tra la composizione della nube di gas, i corpi e le condizioni ambientali delle arcate ha permesso di restituirci oggi un quadro di sorprendente realismo. Ma questa è solo una delle rivelazioni emerse da questo laborioso ed esaustivo progetto di ricerca portato avanti dal vulcanologo Mastrolorenzo. In un calibrato alternarsi di elaborazioni al computer, sequenze in docudrama, ed esperimenti di laboratorio, miriamo a visualizzare una detective story scientifica che possa a ricostruire, partendo da un'attenta analisi dei particolari emersi nella ricerca, l'ultimo giorno di vita degli Ercolanesi.