Drive me Home (opera prima)

vedi anche

Trailer

clicca sulle immagini per scaricare le foto in alta risoluzione

Drive me Home

Drive me Home

titolo originale:

DRIVE ME HOME

cast:

Marco D'Amore, Vinicio Marchioni, Chiara Muscato, Lou Castel, Jennifer Ulrich, Nicola Adobati, Gabriele Vinci, Francesco Bianco, Vittorio Magazzù, Jacopo Vinci, Omondi Atteno, Ward Kerreman, Dieter Kerreman, Sofia Bellucci, Chiara Ombell, Luca Borromeo, Andreas Heinzel, Philip Petty

scenografia:

musica:

Air Kanada

produzione:

Inthelfilm, Indyca, Rai Cinema, con il contributo del MiBACT, con il sostegno di MEDIA, Regione Lazio, Trentino Film Commission, Sicilia Film Commission, Film Commission Torino Piemonte

paese:

Italia

anno:

2018

durata:

94'

formato:

colore

uscito in sala:

26/09/2019

premi e festival:

Amici per la pelle, Antonio e Agostino crescono insieme in un piccolo paesino siciliano incastrato tra le montagne, sognando una vita diversa, altrove.
Oggi trentenni, entrambi vivono all'estero e non si vedono, né si si sentono, da anni. Quando Antonio scopre che la sua casa natia, abbandonata da anni, sta per essere venduta all'asta, decide di partire per incontrare il suo amico d'infanzia con l'intento di coinvolgerlo per non farsi portare via quella casa alla quale anche Agostino è molto legato.
Le loro vite però sono cambiate profondamente. Vecchi conflitti e nuove rivelazioni li accompagnano in un viaggio attraverso l'Europa verso una fine inaspettata.
Una storia generazionale alla ricerca di un posto che può chiamarsi casa, ovunque esso sia.

NOTE DI REGIA:
Drive me Home vuole raccontare l’emigrazione occidentale di tanti giovani insoddisfatti del posto in cui sono nati e cresciuti e che per questo ricercano un posto migliore "altrove". Rispetto all'emigrazione che conosciamo e apprendiamo sui giornali di oggi relativa ai paesi mediorientali e africani, quella che racconto in questo film, invece, caratterizza i nostri giovani, gli europei, dettata da un’esigenza diversa: quella di colmare una insoddisfazione, un “vuoto” che molti si ritrovano a provare perché scontenti del luogo in cui si è nati.
I miei protagonisti Antonio, interpretato da Vinicio Marchioni, e Agostino, interpretato da Marco D'Amore, sono giovani profondamente soli, che come tanti, possiedono l’inevitabile desiderio di appartenere a una cultura diversa dalla propria o a qualcosa che potrebbe non esistere.
Giovani anime perse alla ricerca di un'ancora di salvezza, alla ricerca di un valore che la nostra generazione fa fatica a riconoscere: quello delle proprie origini.
Drive me Home racconta una storia di due amici per la pelle che si ritrovano dopo anni di silenzio e incomunicabilità, e grazie a un viaggio ritrovano il valore del confronto, cercando di rispondere alle loro domande: chi sono diventati oggi? Hanno trovato quello che cercavano dopo aver abbandonato la loro terra, una nuova "casa"?
Attraverso un viaggio Drive me Home vuole restituire una riflessione su cosa vuol dire la parola "casa", sul mondo contemporaneo, sul valore di un ritorno, appunto, a quello che può sembrare l'ancora di salvezza per il futuro: la terra.