Viva la libertà

vedi anche

clicca sulle immagini per scaricare le foto in alta risoluzione

Viva la libertà

Viva la libertà

Viva la libertà

titolo originale:

VIVA LA LIBERTÀ

titolo internazionale:

LONG LIVE FREEDOM

regia di:

sceneggiatura:

Roberto Andò, Angelo Pasquini, dal suo romanzo "Il trono vuoto"

fotografia:

scenografia:

produzione:

BiBi Film Tv, Rai Cinema, con il contributo del MiBAC, in associazione con BNL Gruppo BNP Paribas

vendite estere:

paese:

Italia

anno:

2012

durata:

93'

formato:

colore

uscito in sala:

14/02/2013

premi e festival:

Il segretario del principale partito d’opposizione, Enrico Oliveri, è in crisi. I sondaggi per l’imminente competizione elettorale lo danno perdente. Una notte, dopo l’ennesima contestazione, Oliveri si dilegua, senza lasciare tracce. Negli ambienti istituzionali e del partito, fioccano le illazioni, mentre la sua eminenza grigia, Andrea Bottini e la moglie, Anna, continuano ad arrovellarsi sul perché della fuga e sulla possibile identità di un eventuale complice. È Anna a evocare il fratello gemello del segretario, Giovanni Ernani, un filosofo geniale, segnato dalla depressione bipolare. Andrea decide di incontrarlo e ne resta talmente affascinato da iniziare a vagheggiare un progetto che ha la trama di un pericoloso azzardo.
Così, d’improvviso, un bel giorno, il segretario riappare sulla scena: inizia a parlare una lingua diversa, poetica e lucida, che colpisce, sorprende. Le quotazioni del partito riprendono a salire, mentre l’opinione pubblica e le piazze tornano a infiammarsi d’entusiasmo. In breve, nel rapido succedersi di eventi che caratterizza la campagna elettorale, il segretario diventa oggetto di una ammirazione senza precedenti. Ma qualcuno, dal suo nascondiglio segreto, ne segue i movimenti, in attesa…